martedì 17 marzo 2015



WILL TI PRESENTO WILL- JOHN GREEN E DAVID LEVITHAN 

Buon pomeriggio a tutti oggi voglio presentarvi un libro che ho finito di leggere da poco.Scritto a 4 mani da John Green e da David Livinghton. Ero abbastanza titubante su questo libro se consideriamo che "Colpa delle stelle " non mi ha fatto impazzire per nulla quindi ero partito prevenuto però mi ha sorpreso positivamente.


TRAMA 
Il libro parla di due will Grayson che hanno due vite differenti che un giorno s'incontrano in un sexy shop. Il primo Will ha una vita abbastanza tranquilla , i genitori sono medici e ha un amico chiamato Tiny che è gay e di certo non nasconde di esserlo. Tiny è un ragazzone e sta mettendo in scena un musical che parla della sua vita e ha una cotta per Jane, anzi , prima lei ha una cotta per lui poi le cose cambieranno; i tre devono andare a un concerto ma Will non può entrare perchè il suo documento falso è sbagliato e si rifugia in questo sexy shop.
Il secondo Will è gay , vive con la madre , un padre assente , lavora in un supermercato il fine settimana e prende degli antidepressivi. Si trova li, nel sexy shop , perchè un certo Isaac gli ha dato appuntamento proprio li. E' un ragazzo con il quale chatta da tempo e alla fine decidono d'incontrarsi.. la cosa però avrà un risvolto negativo e uno positivo.

AMBIENTAZIONI

La vicenda si svolge a Chicago in particolar mondo in una scuola , che fa molto telefilm teen drama.

PERSONAGGI 

I personaggi sono tanti e ben strutturati. I protagonisti principali sono due, i due Will appunto, uno è molto insicuro , molto chiuso , l'altro, invece prende la vita di petto , non ha quasi paura di nulla ma anche lui ha tante insicurezze.Intorno ai nostri personaggi girano due figure femminili che sono Jane , amica del primo Will, e Maura, pseudo amica del secondo Will. Le due ragazze sono completamente diverse , la prima è sicura dei sentimenti che prova ma ha paura di dimostrargli , la secondo è una sorta di Alex in "attrazione fatale" è ossessionata da Will e fa di tutto per farlo innamorare di lui o di capire del perchè del suo rifiuto. Questo ed un insano gesto porteranno alla rottura definitiva tra i due.
Un altro personaggio che mi è piaciuto molto è la mamma di Will 2° ; quando scopre l'omosessualità del figlio gli dice che gli vuole bene comunque.
Poi c'è il personaggio di Tiny, non ha paura di essere se stesso , non ha paura di affrontare il mondo ma questo solo in apparenza perchè anche lui ha tante fragilità. E' l'amico che tutti vorremmo avere.

CONSIDERAZIONI

Il libro mi è piaciuto moltissimo, sia la trama ma anche com'è scritto , scritto a 4 mani, che non è facile; le due parti si distinguono molto bene .
La prima parte c'è una narrazione molto delineata , rispetto della punteggiatura ecc..nella seconda parte invece c'è una narrazione discontinua e una punteggiatura che non viene rispettata; è come se fosse un racconto parlato , nel senso che è come se il personaggio descrivesse a voce le cose e le mettesse per iscritto . Di fianco ai dialoghi ci sono i nomi di chi sta parlando e ci sono degli spazi tra un paragrafo e l'altro. In entrambi le narrazioni ci sono dei detti gergali e delle ripetizioni.
E' un libro che da tanti insegnamenti:
-il primo è quello del valore dell'amicizia, simile all'amore che qua le viene data molta importanza, Will e Tiny si allontanano ma poi alla fine fanno pace. L'amore invece viene trattato molto superficialmente ma qui potrebbe essere scusabile data l'età dei protagonisti
-il secondo insegnamento che da è quello che bisogna accettarsi per quello che si è e darsi il proprio valore. Anche se io non sono d'accordo perché nella vita si può sempre e comunque migliorare poi certo se una persona si accetta così com'è va bene.
Una cosa che mi ha lasciato un po così è stata la storia di Will e Maura; lei fa una cosa abbastanza grave e Will decide di non parlarle più, le cose vengono chiarite solo alla fine ma questo non è volontà di Will ma di un suo amico che lo obbliga a fare questo; un libro dove il valore dell'amicizia viene messo in risalto e descritto come importante , il finale di questa vicenda doveva essere diverso.
Tutto sommato comunque è stato un bel libro 

VOTO

Il mio voto per questo libro è:





Nessun commento:

Posta un commento