mercoledì 7 gennaio 2015



LA CADUTA DEI TRE REGNI 

GENERE FANTASY 
PRIMO LIBRO DI UNA TRILOGIA
SECONDO LIBRO USCITO : LA CADUTA DEI RIBELLI
TRAMA siamo in un continente chiamato Paelesia suddivisa in tre regni che sono in pace tra di loro. Un giorno uno spiacevole assassinio sarà usato come pretesto per far scoppiare una guerra che avrà però dei risvolti inaspettati. Non solo ma in questa terra esiste la magia da tempo scomparsa infatti i Catalizzatori che governano i quattro elementi sono scomparsi.

PERSONAGGI 
i personaggi sono ben delineati e hanno determinate caratteristiche solo che a volte peccano un po, la protagonista principale , Cleonia, per esempio, per essere un personaggio chiave della vicenda mi è sembrato un personaggio parecchio debole, insicuro soprattutto sui suoi sentimenti.
Un personaggio che invece non sono riuscito ad inquadrare bene è Magnus, figlio del re del Nord, che non ho capito da che parte stia se di quella di suo padre , condividendo le scelte che fa oppure no, perché durante la narrazione sopratutto negli ultimi capitoli ho visto da parte sua dei tentennamenti ma non mi è chiaro dove stia. 

AMBIENTAZIONI 

le ambientazioni sono poco descritte cosa che rende il fantasy leggermente debole perché le descrizioni in un fantasy sono importanti, ovvio che non devono esserci capitoli interi sulla descrizione di un castello , ma descriverlo a grandi linee. In questo romanzo invece sono molto assenti e non vengono descritti neanche i vari stati di Paelesia, per esempio cosa distingue un popolo da un altro, oppure la lingua, piuttosto che i costumi ecc..è trattato tutto in maniera molto superficiale.

ASPETTI PIACIUTI E ASPETTO NON PIACIUTI 

-mi sono piaciuti molto i colpi di scena , i personaggi,la narrazione , la mappa iniziale e l'elenco dei personaggi danno un facile aiuto.
-alcune situazioni si concludono in poco tempo
-sembra che questi regnanti vivano in un castello totalmente disabitato non c'è , infatti , traccia di domestici o aristocratici e non permettono di capire come la situazione si sia svolta.
-personaggi abbastanza insetti sopratutto la protagonista che s'innamora perdutamente della sua guardia del corpo in poco tempo.


CONSIDERAZIONI FINALI 

Per essere un fantasy è un buon romanzo ma mi è sembrato molto immaturo, per vari motivi,ma credo che queste mancanze verranno sicuramente chiarite nei romanzi successivi.
Se si dava il giusto spazio alle ambientazioni e se i personaggi avevano leggermente un po più di spessore magari mi sarebbe piaciuto di più ciò non toglie che ve lo consiglio.


VOTO 

PROSSIMO LIBRO IN LETTURA - SHADOWHUNTERS LE ORIGINI IL PRINCIPE

Nessun commento:

Posta un commento